Friday, January 11, 2008

senza parole

4 comments:

S.S. said...

Grande Massimo!!!!!!!!!
Milano, Bolognese, tanti americani...tanta magia...nulla più.
Fatto col cuore.
Fatto perchè ci credevo.
Fatto perchè lo volevo.
Fatto per esaudire uno dei tuoi desideri più grandi....togliendoti il respiro...lasciandoti SENZA PAROLE.
Spero anch'io un giorno di trovare una persona che riesca ad esaudire uno dei miei desideri, con lo stesso entusiasmo che io l' ho fatto per Te.

in the mood for R said...

ma nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!
anche i nani hanno un volto.
non c'è pppiù religggggione.
mah mah.

in the mood for r said...

che poi, il Nano Massimo è troppo l'Incarnazione dell'Ossìmòro.
un pò come la Birra Americana, il Chiaramente Malinterpretato e il Buon Avvocato.
ma si tratta di sottigliezze grammaticali, sconosciute ai più.
e, quindi, suppongo anche al Nano Massimo.

r. said...

trovo che tutto questo episodio sia stato solamente una meschina mercificazione del corpo, la cui colpa dev'essere equamente ripartita tra la mente e il braccio di questa squallida iniziativa.
sinceramente non capisco cosa ci sia di entusiasmante (addirittura un sogno che si è realizzato!?) nel divertirsi di fronte (o alle spalle) di una persona per il solo fatto che la si considera fisicamente svantaggiata.
ma se i gusti sono soggettivi e mutevoli (e il modo di accondiscendere a certe cazzate, ancor di più), il rispetto e la considerazione per il prossimo credo che dovrebbero essere, invece, una costante.
più ci penso e più trovo tutto questo presuntuoso e terribilmente gretto.